Le best practice per ottenere il massimo dalle campagne nell’ultima settimana degli acquisti di Natale.

La quarta tipologia di utenti alla quale dobbiamo pensare nella nostra strategia di ottimizzazione campagne in vista del Natale, è quella dei “last minute”, i ritardatari: quegli utenti che si riducono a fare i regali di Natale davvero all’ultimo minuto, giorno della vigilia compreso.

Le ultime caselle del nostro Calendario dell’ADvento sono dedicate a loro, ai comportamenti di ricerca e acquisto più diffusi, e alle best practice utili per intercettarli attraverso le campagne PPC.

Chi sono gli utenti dell’acquisto “all’ultimo minuto”

  • Il conto alla rovescia è iniziato, sono gli ultimi giorni utili per gli acquisti, quelli su cui si concentrano i consumatori Last Minute. Stando ai sondaggi effettuati dal sito Think With Google: si tratta di una categoria di utenti e consumatori di fascia di età compresa tra 20-50 anni. In una percentuale minima superano i 60 anni.
  • Sono utenti che hanno poco tempo da dedicate agli acquisti di Natale, e con le idee poco chiare rispetto a cosa vogliono regalare e dove.

Come si comportano

  • Di tutte le categorie analizzate in precedenza (gli utenti che acquistano con largo anticipo, quelli sempre in cerca di promozioni e gli utenti sempre pronti allo shopping), quella dei ritardatari è anche la tipologia che dedica meno tempo alla ricerca e alla comparazione.
  • Acquistano molto da mobile, anche quando sono nel negozio fisico;
  • Prima di acquistare online non dedicano troppo tempo alla ricerca del sito migliore dove comprare;
  • Prima di acquistare online non hanno il tempo di fare ricerche approfondite sul prodotto o sul brand;
  • Il criterio del risparmio non è tra i primi ad incidere nella decisione di acquisto.

Come intercettarli

Remarketing

Le campagne di remarketing sono pensate per “inseguire” l’utente che ha visitato il tuo sito, senza però arrivare all’acquisto, e convincerlo a tornare per completare l’acquisto. Nella categoria degli utenti “last minute” potrebbero esserci persone che in passato hanno visionato i tuoi prodotti, ma non spinti dall’urgenza, hanno rimandato l’acquisto. Questo è il momento per stimolarli e sollecitarli.

Il remarketing dinamico è un’evoluzione di quello classico e sfrutta sempre il collegamento con Google Merchant Center. Basta inserire nel sito il codice di tracciamento che si trova sul pannello di Google Ads, e la piattaforma genererà automaticamente dei segmenti di pubblico diversi ai quali destinare annunci personalizzati sulla base delle precedenti ricerche e sulla stagionalità.

Annunci dinamici della rete di ricerca

Le campagne DSA, ossia basate sugli annunci dinamici della rete di ricerca hanno almeno due vantaggio: il risparmio di tempo, perché non occorre associare le parole chiave, e la capacità di intercettare con più efficacia gli utenti che cercano esattamente quello che intendi promuovere. L’annuncio si compone in modo automatico, occorre solo inserire una descrizione efficace. In media una campagna DSA ottiene:

  • Il 15% di click in più;
  • CTR più alti del 30%;
  • CPC più bassi del 30%;
  • CPA più bassi del 35%.

Annunci a prova di click

Pensiamo sempre al target che stiamo cercando di intercettare, persone che hanno poco tempo a disposizione. Questa indicazione ci suggerisce di:

  • Inserire tutti i dettagli relativi a eventuali offerte, promozioni speciali per il Natale, promozioni dell’ultimo minuto, tutti i vantaggi opzionali come la spedizione o il reso gratuiti. Le campagne Shopping consentono di dare massima evidenza a questi dettagli, così come le estensioni di annuncio.
  • Utilizzare la funzione countdown per enfatizzare il tempo ancora a disposizione per gli acquisti.
  • Fornire tutte le informazioni possibili, l’utente deve avere velocemente a disposizione tutte gli elementi utili a finalizzare la decisione di acquisto.
  • Inserire la keyword rilevante nell’headline.
  • Utilizzare un linguaggio creativo e copy personalizzati per la stagione.

Non dimentichiamo, inoltre, che il periodo di Natale non si chiude con il 25 dicembre, ma si estende almeno fino alla fine dell’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Amplifica la Performance,
Semplifica la Gestione

Scopri i prossimi rilasci della piattaforma che renderanno ancora più semplice la gestione di campagne Google Ads ad alto rendimento. Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato.