Impostazioni, best practice e limiti dell’ultima strategia di smart bidding introdotta da Google Ads.

L’ultimo capitolo degli articoli dedicati alle strategie di Smart Bidding è dedicato a una novità introdotta relativamente di recente da Google Ads nell’ambito delle offerte automatiche. Si stratta della strategia Quota Impressioni target, vale a dire quella strategia che aggiusta automaticamente le offerte per aumentare le probabilità che l’annuncio venga visualizzato nella parte superiore assoluta o nella parte superiore della pagina. Vediamo meglio come funziona, come impostarla e quali sono i principali vantaggi e criticità.

Rivediamo innanzitutto, velocemente, quali sono le strategie di smart bidding attualmente attive:

  1. Massimizza le conversioni: imposta automaticamente le offerte per ottenere il maggior numero di conversioni possibile entro i limiti di spesa del budget.
  2. CPA Target: imposta automaticamente le offerte per generare il maggior numero di conversioni possibile, ma al costo per acquisizione (CPA) impostato.
  3. ROAS Target: imposta automaticamente le offerte per ottenere il massimo valore possibile dalle conversioni, in base al ROAS impostato.
  4. CPC ottimizzato (CPCO): regola automaticamente le offerte per i clic con maggiore o minore probabilità di generare conversioni. A differenza del CPA target, il CPCO è vincolato al costo per click massimo impostato.

Che cos’è la Quota Impressioni

La quota impressioni (QI) è la percentuale di impressioni che gli annunci ricevono rispetto al numero totale di impressioni che potrebbero ottenere.

Le impressioni idonee vengono calcolate in base a diversi fattori, tra cui le impostazioni di targeting, gli stati di approvazione e il Quality score. I dati sulla quota impressioni sono disponibili per le campagne, i gruppi di annunci, i gruppi di prodotti (nelle campagne Shopping) e le parole chiave.

Conoscere la quota impressioni è importante per capire quali ottimizzazioni e interventi su budget e offerte possano migliorare i risultati della campagna, mostrando i nostri annunci a più utenti.

Strategia Quota Impressioni target

Questa strategia imposta automaticamente le offerte in modo da consentirci di raggiungere l’obiettivo di quota impressioni stabilito in tutte le campagne per le quali l’abbiamo opzionata. Questa strategia di offerta automatica riguarda solo la rete di ricerca Google.

Come funziona: il posizionamento

Sappiamo che la posizione di un annuncio è determinata dall’asta dell’annuncio e dal Ranking, punteggio che a sua volta è definito da questi fattori:

  • Offerta,
  • Quality score (qualità dell’annuncio e qualità della pagina di destinazione),
  • Soglie di ranking dell’annuncio,
  • Contesto di ricerca degli utenti,
  • Impatto previsto delle estensioni e degli altri formati degli annunci.

La strategia Quota Impressioni target prevede 3 opzioni di posizionamento dell’annuncio:

  • Parte superiore assoluta della pagina (prima posizione assoluta rispetto ai risultati di ricerca)
  • Parte superiore (tra la prima e la quarta posizione in SERP)
  • In un punto qualsiasi della pagina dei risultati di ricerca.

   

Google Ads imposta automaticamente le offerte in modo che l’annuncio venga mostrato sulla base delle impostazioni del posizionamento.

Esempio di come funziona la strategia Quota Impressioni target

Immaginiamo di impostare una Quota Impressioni superiore assoluta = 65%.

Le offerte CPC verranno impostate automaticamente in modo da visualizzare gli annunci nella posizione selezionata 65 volte su 100, ossia 65 volte rispetto al numero totale di visualizzazioni ottenibili.

Questa strategia impone di settare un limite di offerta, cioè un CPC massimo.

Best practice

Per ottenere buoni risultati da questa strategia è importante evitare un limite di offerta troppo basso. Un CPC massimo troppo basso rischia di limitare le offerte impostate dalla strategia e impedire di raggiungere l’obiettivo Quota Impressioni stabilito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Amplifica la Performance,
Semplifica la Gestione

Scopri i prossimi rilasci della piattaforma che renderanno ancora più semplice la gestione di campagne Google Ads ad alto rendimento. Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato.