Come impostare le regole automatizzate per ottimizzare la tua campagna

Le regole automatizzate sono una utile funzionalità di Google Ads per ridurre il tempo dedicato alla gestione di una campagna e ottimizzarne i risultati. Si basano sulla possibilità di delegare alla piattaforma una serie di operazioni, che in tal modo vengono automatizzate, sulla base di criteri scelti da noi.

Come funzionano le regole automatizzate

Le regole automatizzate possono essere impostate a livello di campagna, di gruppi di annunci e di insiemi di parole chiave e consistono nell’impostazione di una o più condizioni, che modificano in modo automatico le attività in corso nell’account. Il loro uso permette di delegare al sistema una serie di attività che altrimenti dovrebbero essere effettuate manualmente, garantendo così un notevole risparmio di tempo e di energie. Si può ad esempio accendere o spegnere una campagna, aumentare o diminuire il budget, sospendere una parola chiave con rendimento basso e molto altro ancora.

5 Consigli per impostare correttamente una regola automatizzata

Google fornisce alcuni suggerimenti e linee guida per l’utilizzo delle regole automatizzate. Ne abbiamo selezionati cinque, che riteniamo siano i più importanti al fine di impostare delle regole corrette e davvero utili.

  1. Utilizza una buona quantità di dati. È importante impostare una regola su un intervallo di tempo abbastanza lungo, per garantirti che le modifiche vengano apportate sulla base di una quantità di dati sufficiente.
  2. Non pianificare due regole alla stessa ora. Google non dà un ordine di priorità alle regole, per cui se imposti due regole alla stessa ora e per la stessa campagna, è possibile che si verifichino degli errori causati dall’esecuzione contemporanea di due azioni.
  3. Fai attenzione alle conversioni. Se decidi di creare una regola che modifichi l’offerta sulla base dei dati di conversione, devi tenere conto che le conversioni hanno dei tempi diversi da click e impression, dato che possono verificarsi anche diversi giorni dopo il clic. La regola dovrà quindi essere impostata su un intervallo di tempo più lungo, in modo da rilevare tutte le conversioni realizzate.
  4. Configura regole adatte alla tua attività. Conoscere la propria audience, le sue abitudini, i suoi ritmi è di fondamentale importanza non solo per impostare una campagna Google Ads di successo, ma anche per evitare clamorosi errori nell’impostazione di una regola. Scopri le tendenze della tua audience, gli orari di punta e quelli di minor traffico, così da attivare regole che ottimizzino davvero i tuoi risultati.
  5. Controlla, testa, verifica. Prima di salvare una regola, verifica in anteprima quale effetto avrà sulla tua campagna. Una volta appurato che la regola funziona correttamente, applicala solo una volta, controllala di nuovo e quindi estendi la sua funzionalità ad intervallo di tempo periodici.

3 esempi di regole automatizzate per ottimizzare la tua campagna

Ci sono tantissime operazioni che si possono pianificare con l’utilizzo delle regole automatizzate, ma ne esistono alcune davvero popolari, ossia che possono essere utili alla gran parte degli account che gestite quotidianamente. Ecco allora tre esempi di regole molto utilizzate, che possono fare al caso tuo:

#1 – Gestione degli annunci in un determinato intervallo di tempo

Poniamo il caso che tu voglia pubblicare un gruppo di annunci sono nel fine settimana. Potresti farlo manualmente, attivando e disattivando gli annunci ogni settimana, oppure potresti crearti due regole che compiano questa azione al posto tuo. Una prima regola servirà per pubblicare l’annuncio ogni venerdì alla stessa ora, una seconda regola imporrà invece la disattivazione dell’annuncio ogni domenica sera. A te spetterà solo il compito di verificare i risultati ed migliorare le performance dell’annuncio con le opportune ottimizzazioni.

#2 – Controllo e pianificazione del budget

Puoi usare le regole automatizzate per avere pieno controllo del tuo budget. Ad esempio, puoi decidere di impostare una regola che ti avverta via mail quando hai speso già la metà del tuo budget, in modo da decidere se aumentarlo, al fine di evitare la riduzione della pubblicazione dei tuoi annunci. Oppure puoi impostare una regola per aumentare o diminuire il budget di una campagna in base ai giorni della settimana: se sai che la maggior parte delle conversione avviene di martedì, puoi attivare una regola per aumentare il budget martedì mattina e farlo tornare in condizioni standard la sera.

#3 – Modificare la programmazione delle offerte

Ci sono varie regole che si possono applicare sulle offerte. Ad esempio puoi aumentare le offerte per le parole chiave che generano un buon numero di conversioni a un costo basso e diminuire le offerte che al contrario ne generano poche. Oppure puoi impostare una regola che determini la posizione dell’annuncio, facendo in modo che non scenda sotto la terza o quarta posizione. Anche in questo caso la regola va a modificare l’offerta per parola chiave, aumentandola se la posizione scende e diminuendola quando aumenta.

Smart Alert, l’alternativa di Adplify alle regole automatizzate

Puoi scegliere di gestire le tue campagne in maniera automatica anche attraverso Smart Alert, la nuova automation di Adplify. Questo utile strumento ti permette di impostare delle condizioni, al verificarsi delle quali il sistema ti invia una notifica via mail e se vuoi ti mette in pausa la campagna, evitando un potenziale spreco di budget e permettendoti di prendere la decisione migliore per l’ottimizzazione della tua campagna.

Sono tre i principali vantaggi dell’uso di Smart Alert rispetto alle regole automatizzate:

  • Interfaccia più semplice e intuitiva: puoi creare regole in pochi secondi, avendo sempre una visione completa delle azioni che stai compiendo sulla tua campagna.
  • Maggiore flessibilità nella impostazione delle regole: puoi scegliere tra svariate condizioni, impostare valori assoluti o percentuali ed inserire anche una tolleranza.
  • Monitoraggio più capillare: puoi impostare regole e monitorare le metriche che ti interessano fino a livello di singola keyword.

 

Prova Adplify

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Amplifica la Performance,
Semplifica la Gestione

Scopri i prossimi rilasci della piattaforma che renderanno ancora più semplice la gestione di campagne Google Ads ad alto rendimento. Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato.