Come fare remarketing con Customer Match: il suo funzionamento in 4 step

Se dopo una campagna di lead generation hai sviluppato la strategia di email marketing, ti mostriamo come utilizzare questi indirizzi anche in altri modi, per aumentare la relazione con i tuoi clienti. Lo sai che acquisire un nuovo cliente è più difficile che mantenerne uno già esistente? Un cliché, che però guida tutti i marketer che hanno l’obiettivo di aumentare l’engagement dei clienti attuali.

In questo post ti spieghiamo come conquistare i clienti già acquisiti grazie al Customer Match di Google, potenziando l’attività di e-mail marketing. Attraverso questo strumento puoi raggiungere il tuo pubblico con il messaggio giusto e nel momento in cui il cliente è maggiormente attivo sul web.

Eccoti svelato il suo funzionamento in 4 passaggi:

  1. Cos’è il Customer Match di Google
    Customer Match è una funzionalità AdWords che permette di caricare un file con almeno 1000 indirizzi e-mail dei clienti e di usare questa lista di lead come segmento di pubblico per le campagne Adwords Search, Display, Gmail o YouTube. Gli indirizzi contenuti nella lista non appartengono necessariamente a persone che hanno visitato il tuo sito. Si può creare questo pubblico, infatti, grazie agli indirizzi e-mail di persone che hanno fatto un acquisto sul tuo sito; si sono iscritti alle newsletter; sono clienti del negozio fisico, oppure sono membri del tuo programma Loyalty.
    Dunque si tratta di utenti che hanno lasciato spontaneamente il loro indirizzo facendo sì che il Customer Match diventasse un ponte tra il marketing online e quello offline. Usando questa lista di contatti è possibile creare anche dei segmenti di pubblico simili, per raggiungere potenziali clienti con interessi e caratteristiche affini a quelli dei clienti attuali. Il Customer Match quindi, è strumento potente per fare pubblicità mirata e mostrare annunci a degli utenti ben precisi, a condizione però, che siano loggati all’account Google, attraverso un indirizzo Gmail. Questo strumento permette di fare remarketing avanzato andando ad intercettare l’utente attivo sul web, proponendo annunci customizzati. La cosa ancora più interessante su questo servizio è che consente di raggiungere utenti loggati, sui percorsi cross device.
  2. Come funziona il Customer Match
    Caricando la lista di contatti Gmail (di utenti che hanno dato il consenso e hanno autorizzato l’uso dell’indirizzo conforme alle norme in materia di privacy) sul pannello Adwords, il sistema provvede a fare il match, creando una lista di possibili target in possesso di un account Google attivo. La lista caricata la trovi tra le altre liste di remarketing e puoi usarla anche per le altre tipologie di campagne AdWords, dato che gli utenti rimangono iscritti per un periodo massimo di 180 giorni.
    Nel processo di upload e configurazione, bisogna specificare l’URL attraverso il quale gli utenti potranno fare unsubscribe dalla lista e-mail. Ovviamente gli elenchi potranno essere usati sia per includere un target, sia per escluderlo. L’annuncio viene mostrato agli utenti durante la navigazione su Google, la visualizzazione dei video su Youtube o all’interno di Gmail. In questo modo potrai utilizzare i dati forniti dai tuoi clienti come targeting e proporre messaggi mirati e in linea con i loro interessi.
  3. Quali sono i vantaggi del Customer Match
    Supponiamo che tu debba lanciare un nuovo prodotto/servizio. Con Customer Match puoi creare una campagna mirata, targettizzando gli indirizzi e-mail degli utenti che hanno acquistano i tuoi prodotti o che ricevono le newsletter, proponendo un certo tipo di prodotto in anteprima ai clienti già acquisiti. Inoltre puoi premiarli, offrendo loro sconti e promozioni in esclusiva. Dato che per visualizzare l’annuncio sponsorizzato, l’utente deve essere loggato con un’account Google, probabilmente l’efficacia sarà elevata su YouTube e su Gmail. Il Customer Match permette di creare una comunicazione custom, appunto, attraverso dei messaggi ad hoc, rivolti ad un pubblico specifico di persone che invece, attraverso il keyword advertising, sarebbe difficile realizzare.
    Last but not least: la marcia in più che l’email marketing fornisce. Con il Customer Match infatti, possiamo proporre annunci pubblicitari a prescindere dal fatto che l’utente legga o meno le e-mail. Per esempio, se hai un negozio di abbigliamento online, con il Customer Match puoi mantenere fidelizzati gli utenti del programma loyalty nel momento in cui stanno cercando abbigliamento online. Se questi membri cercano “scarpe sportive online” su Google, vedranno i tuoi annunci pertinenti nella parte superiore dei risultati, a prescindere dal dispositivo che stanno utilizzando. I tuoi annunci incentivano l’acquisto del prossimo prodotto, mentre i potenziali clienti controllano la posta Gmail, oppure guardano i video su YouTube.
  4. Per quale tipologia di business conviene il Customer Match?
    Il servizio Customer Match è adatto alle attività di e-commerce, con le quali si intende o promuovere prodotti specifici ai già clienti oppure, al contrario, non promuoverli affatto, al fine di contenere la spesa pubblicitaria. In alternativa si potrebbe utilizzare il Customer Match per premiare gli utenti che hanno effettuato l’iscrizione alle newsletter, per esempio, offrendo loro dei gadgets.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Amplifica la Performance,
Semplifica la Gestione

Scopri i prossimi rilasci della piattaforma che renderanno ancora più semplice la gestione di campagne AdWords ad alto rendimento. Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato.