Come creare un banner efficace per le campagne display: 7 cose da sapere

Efficace e accattivante: deve essere così un banner pubblicitario. Si tratta di un elemento delle tue azioni di online advertising che può davvero fare la differenza. Un banner low profile non riuscirà mai nell’intento di invitare i visitatori di un sito al click. Ma nemmeno uno troppo sopra le righe! Ecco quindi che in una campagna pubblicitaria display, il design di un banner si rivela cruciale per ottenere risultati positivi in termini di click e conversioni.

Seguici in questo post e scoprirai 7 tips su come creare un banner efficace.

I dettagli da curare e cosa non deve mai mancare

Il compito di un banner è quello di comunicare in modo diretto ed incisivo un certo messaggio. Persuasione è la parola chiave. Invitare l’utente a cliccare sul banner per ottenere informazioni dettagliate, è l’obiettivo. Sono questi i dettagli che ti suggeriamo di curare bene per creare un banner pubblicitario davvero efficace:

  • La porzione di testo;
  • L’inserimento di informazioni davvero specifiche per il target;
  • Le dimensioni dell’annuncio;
  • Il numero di prodotti presenti all’interno del banner;
  • La presenza di un video;
  • Un breve testo persuasivo;
  • Un’immagine o colore di sfondo che attira l’attenzione;
  • Una Call to Action che invita a compiere un’azione.

Per creare un banner per il web che sia convincente e vincente, occorre mixare sapientemente questi elementi, cercando di aumentare il CTR e il numero di conversioni. Ma per ottenere un feedback al top, dovrai realizzare anche un’efficace landing page. Altro trick è quello di guardare anche l’erba del vicino, a volte è effettivamente la più verde!

Sviluppa la capacità di prendere spunto dagli altri, monitorando i banner che trovi sul web e memorizzandone gli aspetti visivi più attraenti.

  • L’immagine caricata deve avere un punto focale tale da attirare l’attenzione dell’utente su una zona precisa del banner.
  • Il tone of voice del banner deve essere coerente con l’identità e lo stile del brand.
  • Il banner deve essere l’ingresso che permette all’utente di accedere a un link con le informazioni necessarie di approfondimento.
  • La comunicazione del banner serve a trasmettere un messaggio chiaro e positivo, oltre che a creare un rapporto con il visitatore, facendo leva sulla sua emotività.

7 tips per realizzare un banner efficace

  1. La prima impressione è quella che conta. Il primo frame può dare al banner la spinta giusta: curalo nel dettaglio. Mostrando subito i vantaggi del tuo prodotto, avrai così molte più chance di migliorare il CTR ed invitare l’utente all’acquisto.
  2. Il layout, less is better. Se hai dei dubbi circa la realizzazione del layout, scegli sempre la soluzione più semplice. Evita dettagli arzigogolati e l’accostamento di troppi colori. Bandisci la confusione dal tuo banner! I visitatori di un sito apprezzano sempre di più lo stile minimal, chiaro e pulito. In questo modo sarai sicuro di incidere positivamente su un fattore importante come il CTR.
  3. Grandi e dinamici. Gli annunci dinamici performano meglio, ragione per cui dovresti evitare di creare banner statici. Se non vendi i tuoi prodotti/servizi online, probabilmente i tuoi annunci sono veicolati attraverso banner statici. Cerca di creare più banner in diversi formati per individuare quello più adatto. Gioca con la creatività e stimola l’interesse del tuo target di riferimento. Scegli banner di grandi dimensioni, avranno un impatto maggiore. Otterrai un aumento del CTR, con banner 300×600, 300×250, 728×90 160×160.
  4. Un solo elemento, più successo. I banner pubblicitari che presentano un solo elemento hanno solitamente una percentuale di conversioni maggiore rispetto a quelli che mostrano più prodotti.
  5. Più prodotti, meglio di uno. I banner che mostrano più prodotti all’interno di un fotogramma generano un CTR più alto rispetto a quelli che contengono un solo prodotto. Ma ricorda: non inserirne mai più di sei.
  6. Crea una gerarchia visiva. Questa operazione ti permetterà di attirare l’attenzione incanalandola sugli elementi chiave, come la CTA. Stabilisci quindi un ordine d’importanza degli elementi visivi, utilizzando colori e dimensioni differenti.
  7. Comunica al tuo buyer persona. Puoi avere anche due target uguali ma ricorda che il buyer non è mai lo stesso! Ragione per cui dovrai fare uno sforzo ulteriore per catturare la sua attenzione, utilizzando contenuti visivi mirati. Solo così potrai comunicare in modo più efficace ed ottenere conversioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Amplifica la Performance,
Semplifica la Gestione

Scopri i prossimi rilasci della piattaforma che renderanno ancora più semplice la gestione di campagne Google Ads ad alto rendimento. Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato.