Cosa fare e quando per ottenere il massimo dei risultati dalla tua strategia su Google Ads nel periodo di Natale.

I retailer e gli advertiser più avveduti iniziano a pianificare la propria strategia per il periodo delle festività già a partire da ottobre. Per chi non è riuscito a muoversi con questo anticipo, niente paura, il periodo davvero “caldo” è quello che inizia con la settimana del Black Friday e arriva fino alla fine di dicembre.

Per supportare gli advertiser a gestire il periodo ed impostare la strategia più efficace, abbiamo creato il calendario dell’ADvento: 4 step, uno a settimana, per ottenere il massimo dalle campagne PPC nella stagione degli acquisti di Natale.

I giorni in cui gli utenti acquistano di più

Le ricerche per la keyword “regali di Natale” inizino a essere già piuttosto consistenti già all’inizio di novembre, per poi esplodere nella prima metà di dicembre. Stando ai dati raccolti negli ultimi anni e alle stime questi sono i 7 giorni più caldi per l’acquisto dei regali di Natale.

calendario dell'advento: come ottimizzare le campagne per i giorni in cui si compra di più

Nel 2018 contiamo 4 sabati prima del Natale, non sottovalutiamo questo dato perché il sabato è il giorno della settimana in cui si concentrano gli acquisti, nel nostro calendario dell’ADvento avranno grande rilievo.

Quali campagne attivare

Soprattutto per i retailer è molto importante, per essere competitivi sul mercato, attivare queste tre tipologie di campagne:

 

4 tipologie di utenti che acquistano nel periodo di Natale

Ricerche effettuate sul mercato americano hanno rilevato dati interessantissimi sul comportamento degli utenti nella stagione del Natale. Think With Google ha identificato 4 consumatori tipo, ciascuna con le sue caratteristiche e abitudini di acquisto:

  • Evergreen: gli utenti che comprano lungo tutto il periodo;
  • Early Bird: gli utenti previdenti, che concentrano gli acquisti nella fase iniziale
  • Gli utenti a caccia di offerte: concentrano gli acquisti quando ci sono le offerte più interessanti (Black Friday/Cyber Monday, saldi, etc.)
  • Last Minute: gli utenti che si riducono ad acquistare i regali di Natale il giorno della vigilia.

calendario dell'advento: 4 target per le campagne PPC

Dati recenti dimostrano inoltre che solo il 18% degli utenti conclude gli acquisti di Natale durante la settimana del Black Friday. Questo ci dimostra che il periodo immediatamente successo alla Black Week è pieno di opportunità da cogliere. L’importante è avere una strategia mirata.

Il calendario dell’ADvento

Il nostro “calendario dell’ADvento” è pensato per questo: per aiutarti a definire una strategia di advertising online efficace e a prova di risultati in termini di conversioni e di ROAS. Si inizia con l’ultima settimana di novembre, a Black Week appena conclusa, e, di settimana in settimana, ti ricorderemo qual è il target al quale devi puntare e come farlo con le best practice ad hoc.

Settimana 1: ottimizza le campagne pensando a chi acquista con largo anticipo (Early Bird)

Gli utenti/clienti che odiano gli acquisti dell’ultimo minuto, le file interminabili e il caos dei giorni immediatamente a ridosso del Natale. Si tratta di persone che hanno le idee piuttosto chiare rispetto a quello che cercano.

Vai all’approfondimento.

Settimana 2: intercetta gli utenti sempre a caccia di offerte

Utilizzando il remarketing dinamico, intercetta tutti gli utenti che sono atterrati sul sito del brand, ma non hanno finalizzato l’acquisto o la conversione.

Vai all’approfondimento.

Settimana 3: stimola gli utenti sempre pronti ad acquistare (Evergreen)

A loro penseremo lungo tutto il periodo e in particolare in questa settimana, la più calda della stagione, stimolando la propensione all’acquisto con annunci il più possibile personalizzati.

Vai all’approfondimento.

Settimana 4: pensa agli utenti dell’acquisto all’ultimo minuto

Il conto alla rovescia è iniziato, sono gli ultimi giorni utili per gli acquisti, quelli su cui si concentrano i consumatori Last Minute.

Vai all’approfondimento.

7 best practice per il successo della strategia

Per ottenere il massimo dalle campagne PPC in questo periodo intenso, ci sono alcune buone pratiche da osservare, pena un notevole spreco di tempo, di energie e soprattutto di budget.

#1 Aumenta il budget

Ok, ma di quanto? Il calcolo non può essere approssimativo, hai tutti i numeri che ti occorrono per fare un forecast attendibile e affidabile. Analizza le performance dello scorso anno e i dati delle campagne dei primi due quadrimestri del 2018, quindi combina i tuoi insights con le statistiche di settore o quelle verticali sul prodotto.

#2 Gestisci il biddind

Definisci una strategia basata sul bidding flessibile. Se non vuoi che i tuoi annunci vengano mostrati ogni volta che l’utente effettua una ricerca, puoi utilizzare la funzione “pianificazione annunci” che mostrerà gli ads solo nelle date e nelle fasce orarie in cui prevedi il picco di traffico.  Sulla base della pianificazione annunci puoi impostare l’aggiustamento automatico delle offerte che aumenta il bid nelle fasce della pianificazione.

#3 Ottimizza gli annunci

Questo significa occuparti di diversi aspetti:

  • Usa la keyword core nell’headline.
  • Integra i social network collegando l’annuncio al profilo Google My Business del brand.
  • Utilizza le estensioni di annuncio: l’estensione dedicata al Natale (disponibile gratuitamente dal 1° novembre al 15 gennaio), estensione di località, di chiamata, di sitelink e di recensione.
  • Crea copy e messaggi ottimizzati per il periodo.

#4 Usa le regole automatiche

Impostare le regole automatiche consente di pianificare l’attivazione e la disattivazione delle campagne, semplificando di molto la gestione.

#5 Pensa Mobile

Anche assicurati che tutto sia ottimizzato per mobile, quindi:

  • Imposta il bidding per ottenere posizioni migliori da mobile.
  • Utilizza le impostazioni specifiche di annuncio per il mobile e le estensioni sitelink, per rendere l’esperienza in mobilità più facile possibile.
  • Ottimizza le landing per mobile. In questo articolo abbiamo parlato dell’importanza del Mobile Speed Score.

#6 Non dimenticare le Landing Page

Oltre ad ottimizzare le landing page per il mobile, così che il tempo di caricamento sia competitivo, utilizza Headline chiare e sintetiche e crea dei form semplici ed intuitivi.  Assicurati, inoltre, che durante la campagna le landing funzionino sempre correttamente per non correre il rischio di perdere un utente pronto a convertire e sprecare il tuo budget. La funzione Landing Checker di Adplifiy automatizza il controllo e notifica all’inserzionista eventuali anomalie in tempo reale.

#7 Automatizza e ottimizza

Utilizza una piattaforma come Adplify sia per l’ottimizzazione delle campagne che per automatizzare il controllo e il monitoraggio delle campagne.

ottenere il massimo dalle campagne a Natale: 7 tips

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Amplifica la Performance,
Semplifica la Gestione

Scopri i prossimi rilasci della piattaforma che renderanno ancora più semplice la gestione di campagne Google Ads ad alto rendimento. Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato.