Come migliorare la call to action dell’annuncio per ottimizzare i risultati finali della tua campagna AdWords.

Ti è mai capitato di avere una landing page molto visitata, ma che non converte altrettanto bene? O di lanciare una campagna AdWords che ottiene tante impression, ma non riceve abbastanza click? Una ragione semplice e plausibile è che la campagna sia stata ben impostata, ma che l’invito all’azione contenuto nel messaggio non sia abbastanza chiaro e convincente.

Ecco allora alcune best practice da seguire e 100 call to action efficaci per migliorare le performance e ottenere risultati soddisfacenti.

Che cos’è una call to action (CTA)?

È una frase breve utilizzata per sollecitare l’utente a compiere un’azione di conversione: dall’inserimento di un dato fino all’acquisto di un prodotto.

Le CTA si trovano ovunque, sui siti web, sui banner, nei post di testo e naturalmente nel copy di qualsiasi annuncio sponsorizzato. Per il carattere schiettamente esortativo, le CTA utilizzano di norma un verbo imperativo che non obbliga ovviamente, ma fa percepire all’utente la necessità di compiere una certa azione per ottenere qualcosa. Perché l’effetto sia convincente occorre creare un senso di urgenza, anche avvalendosi di avverbi come “subito”, “ora”, “adesso”, ma al tempo stesso non si deve risultare in nessun modo aggressivi.

Le regole base di una call to action 

Ccome scrivere una call to action efficace: regole

 

Si tratta di regole generiche, che il bravo inserzionista saprà applicare con buon senso e capacità di valutare il contesto.

Abbiamo visto come scrivere annunci di testo performanti e di qualità, quando progettiamo una CTA non dobbiamo mai perdere di vista il lettore. L’utente deve sapere chiaramente cosa aspettarsi quando fa click sul tuo annuncio e la CTA deve rispecchiare il più possibile l’intenzione e l’esigenza dell’utente. Per questo non aggiungere parole che non servono, sii il più conciso possibile, ma articola con chiarezza benefici e vantaggi, e dai rilievo anche visivo alla CTA, inserendola eventualmente già nella prima parte dell’annuncio di testo. Vediamo quali e quante sono le call to action che possiamo utilizzare per portare gli utente a cliccare sul nostro annuncio.

100 call to action da inserire nel tuo annuncio di testo

100 call to action da usare negli annunci AdWords

6 best practice per migliorare gli annunci

A poco servirà, tuttavia, una call to action a prova di click all’interno di un testo non altrettanto efficace e ben ottimizzato. Ecco allora 6 best practice alle quale potrai fare riferimento, quando il contesto te lo consente, per migliorare la qualità dei tuoi annunci e di conseguenza migliorare il CTR.

Le best practice per migliorare gli annunci adwords

 

Conclusioni

Esorta l’utente ad agire, dandogli motivazioni valide e fornendogli sempre informazioni complete. Sii preciso e diretto nel comunicargli cosa deve fare, tuo messaggio sarà efficace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Amplifica la Performance,
Semplifica la Gestione

Scopri i prossimi rilasci della piattaforma che renderanno ancora più semplice la gestione di campagne Google Ads ad alto rendimento. Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato.